Llanberis

 

Nel Galles nord-occidentale, una delle cittadine che vanta senz’altro una delle maggiori vocazioni turistiche è Llanberis, ricca di molte bellezze naturali, paesaggistiche, civili e non solo, che ha saputo sfruttare a proprio beneficio per diventare una universalmente riconosciuta rinomata località.

Adagiata dolcemente tra i laghi Padarn e Peris, il borgo (gemellato, tra l’altro con la valtellinese Morbegno) non è molto grande, e si sviluppa lungo High Street, la via principale, dove si trovano locali, hotel, b&b…insomma, proprio di tutto! Non mancano ristoranti per ogni palato, da quello raffinatissimo a quello che si accontenta del fast food: non temete, troverete senz’altro qualcosa di vostro gradimento, compreso qualche pub tipicamente gallese!

La vera risorsa del paese, però, sono i sentieri che da qui sono stati tracciati: il primo, è al di fuori d’ogni dubbio, quello che Dolbadarn Castlecon una brevissima passeggiata di circa 5 minuti (nessuna fatica!) conduce alle rovine del Dolbadarn Castle, di cui rimane solo la poderosa torre, a lungo conteso tra i gallesi e Edoardo I, nelle cui mani alla fine cadde. La roccaforte fu costruita nel XIII secolo ed ebbe una grande importanza strategica per i principi autoctoni (esistevano diversi ambienti di cui, a testimonianza del passato, restano solo dei muretti alti poco più di mezzo metro), ma purtroppo dopo la conquista degli inglesi, il suo prestigio venne menoDolbadarn Castle e fu progressivamente abbandonato, cadendo in rovina. Per fortuna, un paziente lavoro di restauro, ha potuto restituire al sito bellezza e maestosità: è affascinante da questa piccola altura, guardare il castello e le montagne insieme…la sensazione che si prova è di rispetto e di silenzio, e si può magari provare ad immaginare come doveva essere la vita degli abitanti così tanti secoli orsono.

Altre camminate di pregio, ma di tutt’altro livello escursionistico, sono quelle che portano alla vetta del monte Snowdon (m. 1086), il più alto del Galles, attraverso le magnifiche terre dello Snowdonia National Park; perfino Edmund Hillary, che salì sull’Everest, venne qui ad allenarsi con la sua squadra, segno che Snowdon Mountain Railwayquesta montagna, seppur non altissima, sa essere pericolosa, fredda e imprevedibile, ma sa anche regalare scorci mozzafiato. Arrivare sulla vetta non è, però, così complicato: dal 1896 è in funzione la Snowdon Mountain Railway, l’unica ferrovia a cremagliera del Regno Unito, il cui piccolo trenino mono-carrozza, tutti i giorni (a seconda delle condizioni atmosferiche, qui spesso proibitive), si arrampica pian piano sino alla sommità, sostando a metà strada alla piccola stazione di Clogwyn (e terminando qui la sua corsa, in caso di tempo particolarmente negativo più oltre) per poi proseguire fin su dove, se si Snowdon Mountain Railwayha la fortuna di trovare sereno, la vista spazia davvero a 360 gradi, consentendo di vedere perfino l’Irlanda! Tra l’altro, adesso sta per essere terminato il Visitor Centre sulla vetta, che consentirà ai passeggeri nuove comodità che prima non erano state previste. Il costo del ticket a/r è di circa 22 pound per persona, e si può acquistare direttamente alla biglietteria a valle: sono però previsti sconti per chi prenota in anticipo di almeno due giorni, o per le comitive.

Ma se questa ferrovia vi ha soddisfatti, altrettanto potrà fare la Rheilffordd Llyn Padarn, linea ferroviaria che permette un giro turistico attorno ai due laghi che qui fanno da cornice e sfondo al paesaggio Llanberisgià di per se bellissimo; si potranno vedere anche le cave per l’estrazione dell’ardesia (cui è dedicato il Welsh Slate Museum) sul monte Elidir (che sono state il vero motivo della fondazione di Llanberis), ormai abbandonate: le terre su cui prima uomini hanno faticato e lavorato molto, sono state destinate ad altri usi, soprattutto per l’intrattenimento e il divertimento dei visitatori.
Una curiosità ulteriore però è senza dubbio Electric Mountain: è la centrale idro-elettrica che fornisce energia tutt’intorno; è impressionante vedere in azione le turbine (vi è la possibilità di fare un tour guidato all’interno della centrale), capire come l’acqua possa generare elettricità, comprendere la storia di questa grande opera di ingegneria.

Llanberis offre, oltre a quelle già citate, altre attrazioni: si può qui pescare, fare kayak, wind-surf, oltre che noleggiare mountain-bike (ci sono specifici sentieri studiati apposta per gli appassionati di questo sport), andare a cavallo…le possibilità sono molteplici, come si addice ad Monte Snowdonuna cittadina che anela ad entrate tra quelle della top-ten delle località turistiche di maggior pregio; arrivare qui è molto semplice, dal momento che il nostro borgo è vicinissimo a Caernarfon (altro luogo che vale la pena visitare, con il suo magnifico Castle), e non lontano dalla baia di Conwy: seguite le indicazioni e, una volta giunti, non dovrete far altro che gettarvi a capofitto nelle attività che qui è possibile svolgere.

 

Links utili:

http://www.dolafon.com/ una guesthause nel centro di Llanberis, a pochi passi dalla Snowdon Mountain Railway,  dall’accoglienza splendida, con camere ben curate, ricca colazione ad un prezzo decisamente onestissimo, che noi decisamente consigliamo
http://www.lake-railway.co.uk/main_it.html maggiori dettagli sul tracciato ferroviario dei laghi Padarn e Peris
http://www.snowdonrailway.co.uk/ non potete non fare una visita alle pagine web dell’unica ferrovia a cremagliera del Regno Unito, con corse dirette alla cima del monte Snowdon, il più alto del Galles
http://www.fhc.co.uk/ qualche informazione in più sulla centrale idroelettrica

Per maggiori informazioni: contattaci