Chepstow Castle

 

Chepstow è la prima cittadina del Galles meridionale che s’incontra arrivando da Bristol, in Inghilterra, attraverso il Severn Bridge (autostrada M48) ed è sicuramente un posto in cui fermarsi, per ammirare l’omonimo splendido castello, posto in posizione panoramica su di una rocca, a picco sul fiume Wye.

La sua edificazione iniziò nel 1067, da parte dei Normanni, un anno Chepstow Castledopo la battaglia di Hastings, conclusasi con la vittoria di Guglielmo il Conquistatore contro i Sassoni: il neo-incoronato re, diede l’incarico a lord William Fitz-Osbern di costruire una fortezza che fosse un punto nevralgico per il controllo delle Marches (territorio di confine) e una buona base di partenza per le spedizioni verso le parti più occidentali, ancora nelle mani dei ribelli.

Così, fu progettato un maniero che potesse rispondere ai migliori canoni difensivi Chepstow Castledell’epoca, anche se, appena entrati attraverso l’imponente ingresso dalle poderose torri, ci si può accorgere della diversità dagli altri: è infatti sviluppato in lunghezza (anzichè concentricamente) per sfruttare lo spazio disponibile e per permettere una maggior visibilità da e verso tutte le zone. Ma non fu solo lord Fitz-Osbern a capire che l’ubicazione scelta era strategicamente importante: perfino i romani se n’erano accorti e infatti pezzi dello stesso castello provengono da alcune rovine di un forte romano, probabilmente Caerwent, situato poco distante.

La visita alla roccaforte è molto piacevole: appena varcato il portone (una curiosità: le porte in legno qui presenti a Chepstow sono le più antiche del Galles, hanno più di 800 anni! Fino agli Chepstow Castleinizi degli anni ’60 erano ancora lì al loro posto, a limitare l’accesso, ma ora si trovano ben custodite tra lastre di vetro al museo, per essere conservate come cimelio storico), ci si troverà nel largo e ben tenuto primo cortile: sembrerebbe quasi finito lì tutto, se non fosse che è presente un’apertura che ci fa passare al secondo giardino, e dopo ad un terzo!

Come già anticipato, la costruzione è sviluppata per il lungo, cosicché bisogna camminare molto prima di arrivare al suo limitare; sarà però poi affascinante affacciarsi leggermente dai parapetti (con molta cautela) per lasciarsi catturare dall’imponenza Chepstow Castledella mura! E’ possibile anche salire sulle torri: non sono altissime, e questo spiega perché la roccaforte necessitò, poco dopo la sua ultimazione, di ulteriori rimaneggiamenti: edificato apposta per contrastare gli attacchi dei soldati del XI secolo, si dimostrò ben presto inadeguato a fronteggiare quelli degli eserciti di epoche successive (che utilizzavano i cannoni); dal 1690 fu poi infine abbandonato.

Durante il viaggio attraverso gli ambienti, sia all’aperto che non, è possibile anche incontrare personaggi insoliti: gli abitanti del castello! Ecco apparire, in carne ed ossa, degli scudieri, vestiti di tutto punto; raccontano, a nostra richiesta, la storia delle armi, Chepstow Castledegli usi e costumi di quei tempi, facendo provare e toccare delle riproduzioni di lance, archi e scudi: una gioia per il turista ansioso di foto particolari! Ma non ci sono solo loro: le ladies, signore nobili, sono pronte a intrattenerci con la storia delle donne dell’epoca, di come trascorrevano le loro giornate… Indubbiamente un’iniziativa interessante, volta a rafforzare la conoscenza di chi fin qui arriva e a lasciare indelebile un bel ricordo; tra l’altro, nel primo edificio, accanto all’ingresso (la torre laterale sinistra, invece è Marten’s Tower, che prende il nome da un illustre prigioniero, che qui rimase quasi 20 anni, dopo l’accusa di regicidio) è allestita una mostra, molto interessante, da non perdere.

Chepstow Castle è di proprietà del CADW, l’ente che si occupa della conservazione del patrimonio storico, artistico e culturale del Galles: per i titolari del loro Explorer Pass l’accesso è gratuito, altrimenti è a pagamento; un ampio parcheggio a tariffa oraria è proprio a ridosso del sito, per cui non sarà un problema lasciare la vostra automobile per intraprendere il percorso in uno dei più antichi manieri presenti in questa bellissima regione della Gran Bretagna.

 

Links utili:

http://www.striguil.co.uk/chepstow/chepstow_castle.htm la dettagliatissima storia del maniero
http://www.castlexplorer.co.uk/wales/chepstow/chepstow.php una schermata veloce e intuitiva per avere maggiori informazioni sui servizi e sulle facilitazioni ivi presenti
http://www.cadw.wales.gov.uk/default.asp?id=6&PlaceID=50 il sito del CADW con il dettaglio di Chepstow

Per maggiori informazioni: contattaci